Calypso Salute - Fisioterapia Riabilitazione Reggio Emilia

Orari : Da lunedì a venerdì dalle 08.00 alle 19.30
  Telefono : 0522 240157

Quando andare dal logopedista

Il logopedista interviene in tutte le fasi dell’apprendimento del linguaggio, a partire dalla lallazione, il primo approccio al parlato da parte del neonato, fino all’ampliamento della frase, passando per la lettura, la scrittura, la deglutizione, etc.

Queste sono alcune condizioni che richiedono l’intervento certo di un logopedista, sono divise in due macro-categorie:

Disturbo del linguaggio espressivo (parole, frasi, lettura e scrittura) o Ritardo semplice del linguaggio o Disturbo specifico del linguaggio o Balbuzie o Disturbi dell’apprendimento o Sordità
Disturbo del linguaggio recettivo (comprensione) o Deficit della comprensione verbale o Sordità centrale

Condizioni che riguardano entrambi i disturbi, di espressione e di comprensione, possono essere:

Iperattività
Malocclusione dentale e deglutizione infantile
Disturbi del linguaggio di origine neurologica
Ritardo cognitivo
Autismo

In generale è buona norma consultare il logopedista se il vostro bambino:

Non ha ancora cominciato a parlare a 2 anni
Non comprende le parole e gli ordini, anche i più semplici
Non si esprime in maniera comprensibile (da 3 anni in poi)
Parla usando solo due sillabe
Non pronuncia bene alcune lettere o scambia le lettere all’interno delle parole
Non deglutisce bene
Balbetta
Non si concentra
Non ha una buona coordinazione motoria, scrive e disegna male
Ha difficoltà a scrivere e leggere, compie errori ortografici
Ha difficoltà ad eseguire i calcoli matematici e ad imparare le tabelline
Ha difficoltà ad imparare a memoria
Ha difficoltà a socializzare con i coetanei e talvolta sembra aggressivo
Non sta fermo un attimo, non esegue gli ordini e non si concentra su nulla
Ha un linguaggio limitato, un vocabolario ristretto
Ha difficoltà ad imparare parole nuove o compie errori nel trovare le parole da utilizzare
Fa uso di frasi accorciate, sgrammaticate o semplificate, omette parti importanti della frase, usa le parole in un ordine scorretto.
Una parola va spesa per quello che è il più comune dei disturbi del linguaggio dei bambini, il ritardo semplice del linguaggio. Del tutto “innocuo”, ma sicuramente da non sottovalutare. Si chiama ritardo semplice perché non rappresenta una vera e propria patologia, non si tratta di una compromissione organica o funzionale delle strutture, ma un semplice, appunto, ritardo nell’apprendimento dei suoni della lingua.
Il bambino solitamente ha difficoltà a pronunciare alcuni fonemi.

Quando i fonemi mancanti sono tanti il linguaggio può risultare quasi incomprensibile, ma se questa è la vostra situazione non allarmatevi, con un po’ di impegno da parte vostra e del vostro bambino tutto andrà a posto nel giro di pochi mesi.

PRESSO IL POLIAMBULATORIO CALYPSO SALUTE E’ possibile fissare un appuntamento con
Dr.ssa Lucia Corradi
Logopedista

chiamando lo 0522240157